Message
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

 

Archivio Ebraico Terracini

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Patrimony

There are no translations available.



La Fondazione Ebraica Marchese Cav. Guglielmo De Levy

La Fondazione Ebraica Marchese Cav. Guglielmo De Levy è uno dei più importanti enti ebraici di Torino. Con sede nella Comunità ebraica, in piazzetta Primo Levi 12, la Fondazione svolge oggi un’importante attività di sostegno alle iniziative volte a diffondere la conoscenza della cultura ebraica e a combattere l’antisemitismo.

Nata nel 1947 dal lascito testamentario del marchese De Levy, nei primi anni della sua esistenza è stata in prima persona promotrice di attività e progetti; poi, con il tempo, è diventata un ente esclusivamente finanziatore.

Nel 2006 la Fondazione ha versato ciò che restava del suo archivio storico, purtroppo lacunoso, all’Archivio Ebraico Terracini e oggi l’Archivio conserva le carte riferite ai primi vent’anni circa di attività: più abbondanti per il periodo compreso fra il 1947 e la metà degli anni Cinquanta, vanno mano a mano decrescendo in numero e solo pochissime si datano agli anni Sessanta.

R0000051

Il percorso tematico

Il percorso web che l’Archivio dedica alle carte conservate mette in luce la storia della Fondazione nei suoi primissimi anni di vita. I documenti sono raccolti in unità tematiche, ciascuna delle quali muove da un indice, che consente all’utente di esplorare gli argomenti di proprio interesse, accedendo ad una scheda introduttiva e, dove disponibili, alcuni materiali d'archivio pertinenti.

1. Il Marchese Cav. Guglielmo De Levy

2. L’istituzione della Fondazione Ebraica Marchese Cav. Guglielmo De Levy

3. I primi passi

4. Le attività della Fondazione

5. I rapporti con l’Unione contro l’intolleranza religiosa

6. Il Congresso rabbinico del 1950

7. I concorsi letterari